Super Farmer & Alta Tensione

Super Farmer Componenti

Dopo la lunga pausa dovuta alle “fatiche” di PLAY: Festival del Gioco, riprendiamo il nostro consueto appuntamento con il mondo dei giochi da tavolo. Anche oggi vi voglio presentare due giochi: uno più adatto ai bambini, anche se in realtà può essere giocato con soddisfazione da tutta la famiglia, ed uno invece’ più complesso, adatto a partire dai 10-12 anni. Con Super Farmer vivremo l’esperienza di una allegra fattoria mentre in Alta Tensione saremo impegnati nel difficile ruolo di gestire una compagnia elettrica.

Super Farmer

Super Farmer della Granna, edito in Italia da RedGlove, è un gioco di dadi semplice, che ha le sue origini nel periodo buio dell’occupazione nazista della Polonia. Inventato nel 1943 dal matematico polacco Karol Borsuk solo di recente è stato riscoperto e ripubblicato.

Ogni giocatore è il proprietario di una fattoria e deve riuscire ad allevare e scambiare animali fino ad averne almeno uno di ogni specie: conigli, pecore, maiali, mucche e cavalli.

Super Farmer BoxOgni giocatore ha una plancia di gioco raffigurante la sua fattoria ed inizia la partita con un solo coniglio. Nel proprio turno di gioco dovrà lanciare due dadi (sono dadi speciali da 12 facce), uno azzurro ed uno arancione, che indicheranno quali sono gli animali che potranno riprodursi in quel turno. Le facce dei dadi raffigurano gli animali: conigli (molto frequenti su entrambi i dadi), pecore e maiali (qualche faccia su ognuno dei due dadi). Mucche (presenti solo su una faccia del dado azzurro) e cavalli (presenti solo su una faccia del dado arancione). Per ogni coppia di animali presenti nella fattoria e sui dadi ne nascerà uno ma, come detto, solo le specie ottenute col lancio dei dadi si riprodurranno. Facciamo un esempio: se nella mia fattoria ho quattro conigli, due pecore ed un maiale e con il dado ottengo un coniglio ed un maiale, nella mia fattoria nasceranno due nuovi conigli (ho infatti 5 conigli, 4 nella fattoria e uno sul dado) e un maiale (ho un maiale nella fattoria e uno sul dado). Le pecore, pur essendo due, non si riproducono perché non ho ottenuto nessuna pecora col lancio del dado.

Prima di lanciare i dadi, nel proprio turno, è possibile effettuare uno (ed un solo) scambio. 6 conigli equivalgono ad una pecora, due pecore ad un maiale, tre maiali ad una mucca e due mucche ad un cavallo.

A rendere più emozionante il gioco ci sono la volpe e il lupo, raffigurati rispettivamente su una faccia del dado arancione e del dado azzurro.

La volpe mangerà tutti i conigli tranne uno, il lupo tutte le pecore, tutti i maiali e tutte le mucche. L’unico modo per proteggersi è acquistare dei cani da guardia: il cane piccolo protegge dalla volpe ma “costa” una pecora; il cane grande protegge dal lupo ma “costa” una mucca.

Il gioco è semplice e può essere giocato anche da bambini di 5-6 anni se guidati dai genitori. Le uniche decisioni da prendere sono relative a cosa e quando cambiare: conviene rischiare ed avere animali pronti per la riproduzione o proteggersi con un cane ? E’ meglio avere tanti conigli o qualche pecora ?

Il gioco è per 2-6 giocatori, adatto a tutti, ma suggerisco, specialmente con i bambini piccoli, di giocare al massimo in 3-4 in modo da non avere dei tempi di attesa troppo lunghi.

Alta Tensione

Alta Tensione BoxAlta tensione è un gioco per giocatori esperti, adatto per una sfida tra amici o da giocare con i propri figli adolescenti: non tanto per la complessità del regolamento ma per le abilità tattiche e strategiche richieste.

I giocatori sono i proprietari di una compagnia elettrica in competizione con altre per portare l’energia nelle città. Nella scatola base si può giocare con la mappa della Germania o con quella dell’America ma esistono diverse espansioni che presentano mappe aggiuntive tra cui anche quella dell’Italia.

Le varie città sono connesse con dei collegamenti che hanno un costo. Per portare la corrente ad una città occorre pagare il costo del collegamento e della città, su cui verrà posizionata una delle proprie centrali. Nella prima parte della partita ogni città potrà avere una sola centrale, nella seconda parte due e nel finale tre.

Ogni giocatore inizia la partita con una centrale in una città e da lì dovrà espandere la propria rete. Per garantire elettricità alle città occorre però avere anche le centrali elettriche. Ogni turno verranno messe all’asta un certo numero di centrali man mano più efficienti. Durante la partita i giocatori dovranno dosare i propri soldi per comprare le centrali elettriche e costruire i collegamenti. Le centrali elettriche vanno poi alimentate: ci sono centrali a carbone, a gas naturale, a petrolio, ad energia nucleare o centrali “ecologiche” che non necessitano risorse. Le risorse vengono acquistate in un mercato che simula bene il variare dei costi a seconda della richieste: se tutti costruiscono centrali a petrolio il prezzo del petrolio crescerà, viceversa se nessuno richiede petrolio il prezzo sale.

Quando la partita termina vince il giocatore che ha il maggior numero di città collegate ed alimentate sulla mappa: occorre quindi procedere con attenzione perché connettere tante città che poi non siamo in grado di alimentare non serve.

Senza entrare troppo nei dettagli del gioco ho cercato di darvi un’idea delle meccaniche di Alta Tensione, un gioco per 2-6 giocatori a partire dai 12 anni, considerato uno dei migliori 10 giochi di sempre.

di ANDREA LIGABUE

Condividi!

Speak Your Mind

*

Testata registrata al Tribunale di Pisa n.6 del 30/09/ 2011 - Editore: BabyConsumers - Direttore responsabile: Linda Grilli